Restituiti al pubblico nuovi luoghi dell’antica Roma

15 novembre 2018

Alcuni luoghi del Foro Romano e del Palatino sono oggi visitabili, per la prima volta in assoluto, grazie alla mostra “Roma Universalis. L’impero e la dinastia venuta dall’Africa”. L’occasione della mostra ha permesso di valorizzare e rendere fruibili alcuni settori dell’area archeologica in cui più di altri sono riconoscibili gli interventi di restauro architettonico commissionati dalla famiglia dei Severi all’indomani del terribile incendio del 192 d.C. Nel Foro Romano è possibile percorrere un tratto del “Vicus ad Carinas”, che collegava il Foro con il quartiere “delle Carine” sul colle Esquilino, permettendo oggi uno straordinario affaccio sul Templum Pacis; sul Palatino sono visibili le cd. “Terme di Elagabalo”, recentemente portate alla luce e valorizzate da uno scrupoloso restauro. Il percorso sul Palatino prosegue allo Stadio con la riapertura della Sala dei capitelli, nota per lo straordinario soffitto a cassettoni stuccato, i cui preziosi frammenti scultorei sono stati oggetto di restauro per l’occasione.

nuovi_luoghi_antica_roma