Dal 1 giugno il PArCo riapre i suoi cancelli al pubblico

26 Maggio 2020

Sicurezza, accessibilità, accoglienza, emozioni – e un nuovo biglietto per andare incontro ai residenti: il Parco archeologico del Colosseo, alle 10.30 di lunedì 1 giugno, riaprirà finalmente i suoi cancelli al pubblico, dopo il periodo di chiusura determinato dall’emergenza per la pandemia da Covid-19.

Il dialogo con i visitatori, che in questi mesi è stato virtuale attraverso il sito web e i canali social del PArCo, potrà riprendere nelle forme consuete e, si spera, con un coinvolgimento sempre più diretto e intenso con la comunità di Roma, erede di un patrimonio culturale senza pari.
Prioriatria la riapertura in sicurezza, con tutele puntuali sia per il personale che per i visitatori, assicurate da un protocollo di intesa con l’Asl Roma 1, cui sarà affidato anche un presidio medico-sanitario sulla piazza del Colosseo.
Ci saranno nuovi percorsi e nuove e differenziate modalità di accesso e fruizione del PArCo:
l’aperturà giornaliera sarà compresa tra le 10.30 e le 19.15 , con ultimo accesso alle 18.15.
● Due saranno le tipologie di biglietto che consentiranno la visita al Foro Romano-Palatino e al Colosseo. Rimane attivo il biglietto ordinario, di € 16,00 valido 24h, e viene introdotto il nuovo biglietto ridotto: l’Afternoon reduced ticket – o “A.R.T.” – un’agevolazione rivolta, in primo luogo, ai cittadini romani che, al costo di € 9,50, a partire dalle 14.00 di ogni giorno e fino alla chiusura del PArCo, potranno frequentarlo al termine della giornata lavorativa.
Al Colosseo, in questa prima fase, l’accesso sarà esclusivamente dal cosiddetto “Sperone Valadier”, e sarà consentito a singoli o gruppi fino a 20 persone, adeguatamente distanziate e accompagnate per tutto il percorso, con ingresso ogni 15 minuti.
Saranno possibili due percorsi:
1. “Il Colosseo si racconta”, della durata di 45 minuti, con l’affaccio ai sotterranei dal I ordine, la salita al II ordine, la visita dell’esposizione permanente, l’affaccio dalla terrazza Valadier sulla piazza del Colosseo;
2.“Colosseo-Arena”, della durata di 40 minuti, fruibile dalle ore 14.00 con l’acquisto del biglietto A.R.T., per visitare il I ordine fino alla porta Libitinaria, per poi raggiungere il piano dell’arena.

Entrambi i percorsi garantiranno la piena accessibilità, assicurata con l’assistenza ai pubblici fragili e l’utilizzo degli ascensori con interventi sistematici di igienizzazione.

Al Foro Romano e Palatino sarà ugualmente previsto un unico ingresso, lungo via dei Fori Imperiali, in Largo della Salara/Largo Corrado Ricci.  Da qui il pubblico, senza necessità di prenotare per un orario preciso, potrà seguire 4 percorsi differenziati:
1. “La piazza del Foro ” con uscita da via del Foro Romano (tempo stimato 30’)
2. “Una passeggiata sulla via Sacra” con uscita dall’Arco di Tito (tempo stimato 1 ora e 30’)
3. “Dal Foro ai palazzi imperiali” con uscita da via di S. Gregorio (tempo stimato 2 ore).
4. “Alle origini di Roma”, percorso lungo le pendici meridionali del Palatino, con uscita da via di S. Gregorio (tempo stimato 2 ore e 30’).
Sarà possibile anche effettuare più di un percorso durante la permanenza nelle aree del Foro romano e del Palatino, purché nel rispetto delle norme di sicurezza e in assenza di assembramenti.
Per commemorare questo momento e nello stesso tempo non dimenticare il duro colpo inferto da questa emergenza sanitaria a tutto il mondo, come segno di vicinanza a tutti coloro che hanno perso congiunti e amici, dalla sera prima della riapertura e fino al 7 giugno il Colosseo sarà illuminato con i colori del Tricolore, simbolo di coesione e condivisione.

Scarica i materiali nel Press Kit per conoscere tutti i dettagli e vedere le piante con i percorsi