Education

Bacheca/”Il Colosseo a fumetti”

Il progetto di ex-Alternanza Scuola/Lavoro dal titolo “Colosseo a Fumetti” (a.s.2018-2019), nato da un’idea di Federica Rinaldi, prende ispirazione dal fumetto di Roberto Grossi pubblicato dal MiBACT, che seleziona, in senso diacronico, una serie di quadri legati alla vita della Valle del Colosseo, inserendoli in tavole sincroniche in cui passato e presente sono a confronto.

Articolato in più incontri in presenza, sia a scuola che all’interno dell’area archeologica, il percorso è stato strutturato in una prima fase a carattere introduttivo e informativo, durante la quale è stata presentata da parte di tutto il personale del Servizio Educazione, Didattica e Formazione agli studenti partecipanti al percorso, la realtà del MIBACT e del Parco Archeologico del Colosseo, per poi scendere nel dettaglio dei singoli monumenti rappresentativi del PArCo.

Focus del II incontro è stata, invece, una visita guidata del Colosseo, condotta da Sabrina Violante, coadiuvata da Silvia D’Offizi, Elena Ferrari e Francesca Ioppi, secondo un itinerario che ha selezionato parti del monumento a testimonianza della vita e delle trasformazioni dell’Anfiteatro Flavio attraverso le varie epoche storiche, che permettessero, quindi agli studenti di riflettere e fotografare visivamente gli interventi che hanno interessato nel tempo questo luogo.

 

 

Come terzo momento di formazione è stata proposta, invece, un’approfondita lezione sul fumetto e sulle sue diverse tecniche di realizzazione, tenuta da Silvio Costa, archeologo fumettista, con particolare attenzione alle diverse modalità possibili e alla loro resa ed efficacia visiva.

Gli incontri successivi, tenutisi prevalentemente nelle scuole, sono stati, infine, a carattere laboratoriale; finalizzati alla raccolta di fonti (libri, cataloghi di mostre, riproduzioni di quadri d’autore, disegni, foto d’epoca) e all’analisi e studio delle stesse, hanno avuto come obiettivo quello di riordinare in senso cronologico una linea immaginaria del tempo, divisa in tre blocchi (età romana/ età medievale-rinascimentale e moderna/ età contemporanea) sintetizzando le trasformazioni più evidenti della valle e del monumento stesso, ma rivisitate dalla fantasia e dalla creatività degli studenti.

 

 

L’analisi e la presentazione delle principali vedute del Colosseo e delle trasformazioni da esso subite nel corso dei secoli, è stata condotta da Francesca Ioppi che, attraverso quadri d’epoca e l’indagine dal vero sul monumento,  ha potuto mostrare ai ragazzi quali modifiche abbia subito il Colosseo nelle varie epoche storiche e quali siano stati di volta in volta gli aspetti dell’anfiteatro che hanno più colpito l’immaginario collettivo; Silvia D’Offizi, invece, occupandosi dell’aspetto “più comunicativo e mediatico” del monumento stesso durante l’epoca contemporanea, ha proposto ai ragazzi interessanti spunti su cui riflettere attraverso una selezione di foto d’epoca e filmati dell’Istituto Luce che sono stati poi tema di dibattito con i ragazzi stessi; Elena Ferrari, infine, che ha seguito lo snodarsi dell’intero progetto a livello burocratico e organizzativo, ha presentato agli studenti un excursus sulle principali fonti storiche che raccontano la costruzione del Colosseo, la sua trionfale inaugurazione e la vita del monumento, con una particolare attenzione all’epoca romana.

Ciascuna delle tre fasi storiche individuate durante la stesura del progetto è stata affidata ad una scuola sulla base del rispettivo indirizzo di studi e delle diverse caratteristiche curricolari:

  • I fase (Liceo Classico Aristofane): Età neroniana, flavia, severiana;
  • II fase (Liceo Scientifico Majorana): Medioevo, Rinascimento, età romantica;
  • III fase (Liceo Artistico Caravaggio): Fascismo ed età contemporanea.

Prodotto finale del percorso di ex-Alternanza Scuola\Lavoro è stato un fumetto originale, pensato, scritto e realizzato interamente dai ragazzi attraverso una prima fase di definizione del progetto, una successiva raccolta di fonti scritte e visive relative alla storia del monumento nelle varie epoche, e la stesura, in seconda battuta, di una sceneggiatura o storyboard, che è andata poi a costituire la struttura necessaria ad organizzare l’ultima fase di lavoro relativa al disegno del fumetto. Una rosa di studenti dei tre Licei coinvolti, distintisi per la passione e l’entusiasmo con cui hanno aderito al progetto, hanno infine realizzato e disegnato materialmente il fumetto “Grosso Guaio al Colosseo” sotto la guida e la supervisione di Silvio Costa.

 

 

Referenti del progetto per gli istituti scolastici: Prof.ssa Angela Maria Palumbo (Liceo Aristofane); Prof.ssa Stefani Paoluzi (Liceo Majorana); Prof. Alessandro Terzo (Liceo Artistico Caravaggio);

Autori del fumetto: Alessandro Ansuini, Claudia Brandetti, Valentina Fiorentini, Anna Napoli, Fabrizio Paolantonio, Chiara Pietrantozzi, Elisa Sordi, Valerio Ticchioni.