F@MU 2018 – Visite guidate gratuite per famiglie

Evento

14 ottobre 2018


Condividi

In occasione della Giornata nazionale delle famiglie al museo (F@MU), il Parco archeologico del Colosseo ha organizzato visite guidate gratuite, tenute dallo staff del Servizio Educazione, Didattica e Formazione del Parco, a tre dei principali monumenti del Foro Romano: la Casa delle Vestali, la Basilica Giulia e il Tempio dei Castori.

La Casa delle Vestali

La Casa delle Vestali, insieme al Tempio di Vesta, è uno dei posti più belli e visitati del Foro Romano. Qui si svolgevano i riti legati alla Dea rappresentata dal fuoco sacro che doveva essere sorvegliato e non doveva spegnersi mai. Intorno al simbolo di tutti i fuochi accesi in tutto lo Stato Romano si svolgeva la vita di sei fanciulle scelte tra le famiglie più antiche e importanti di Roma, che avevano tanti obblighi, ma che in cambio godevano di grandi privilegi. A loro era imposto il rispetto di un unico e fondamentale divieto, colei che infrangeva il voto veniva punita in modo definitivo e terribile. Intorno alla figura delle vestali sono sorte molte leggende e la loro memoria è stata viva per tanti secoli, anche quando ormai il sacro fuoco di Roma si era spento.

Basilica Giulia

Una visita alla Basilica Giulia per scoprire la vita quotidiana nella Roma antica. Processi, mercato, ma anche giochi per passare il tempo in attesa delle udienze. Sono giunti fino a noi e sono visibili i resti di antiche scacchiere incise nei gradini di quello che fu uno dei luoghi più importanti del Foro Romano, che insieme a fonti storiche che ci raccontano quello che accadeva ci permettono di ricostruire gran parte delle attività che si svolgevano al suo interno e all’esterno.

Tempio dei Castori

Il tempio dei Castori è dedicato agli enigmatici gemelli dalla natura divina, figli di Zeus e Leda. Soccorritori, guaritori, cavalieri e atleti si legano alla storia di Roma attraverso la vittoria dei Romani sui Latini nella battaglia del lago Regillo del 496 a.C., dopo la quale verrà fondato il primo edificio di culto a loro dedicato all’interno del Foro Romano. Di fronte al loro Tempio, la fonte Giuturna, nella quale furono visti abbeverare i loro cavalli dopo la famosa battaglia.