Mirabilia

Dedica di Ariobarzanes

Inizialmente il dedicante fu identificato con Gaìos Ioulios Ariobarzanes, figlio dell’Ariobarzane che Augusto avrebbe posto sul trono della Media Atropatene (nel 20 a.C. o nel 9 d.C). Successivamente, sulla base di una diversa composizione del testo, il dedicante fu identificato con Ariobarzane III, re della Cappadocia dal 51 a.C. circa.

Questa iscrizione fa parte di un gruppo di dediche con caratteristiche simili pertinenti probabilmente ad un monumento commemorativo situato sul Campidoglio, presso il tempio della Fides, eretto secondo alcuni studiosi dopo la vittoria di Pidna del 168 a.C. o dopo il testamento di Attalo e la conseguente creazione della provincia di Asia nel 129 a.C. ovvero secondo altri dopo la pace di Dardano dell’85 a.C. nell’ambito dei lavori di ristrutturazione successivi all’incendio dell’83 a.C. che aveva colpito l’area capitolina. Infine secondo un’altra ipotesi dopo la pace di Dardano sarebbe stato ristrutturato un donario precedente, in cui sarebbero state inserire anche le iscrizioni precedenti del II sec. a.C. accanto alle nuove dediche del I sec. a.C.