Mirabilia

Dipinti della Domus Transitoria

Museo Palatino

resti pittorici della Domus Transitoria, individuati nel 1912 sotto il triclinio della Domus Flavia e staccati nel 1956, per qualità stilistica e ricchezza dei materiali impiegati, occupano un posto di straordinaria importanza nel repertorio dell’arte d’età neroniana. Svetonio, a proposito della prima residenza di Nerone sul Palatino, scriveva che “tutto era coperto d’oro, pietre preziose e madreperla”: in effetti, i dipinti del ninfeo neroniano, con inserti di pasta vitrea e pietre dure, testimoniano esattamente le parole dell’autore, insieme ai pavimenti e alle pareti intarsiati di marmi colorati. Lo schema decorativo delle volte affrescate, ora esposte al Museo Palatino, riproduce un soffitto a cassettoni, con un telaio virtuale di travi rosse a inquadrare, tra rameggi a grottesche, le scene figurate con eroi della tradizione omerica.

Acquista il biglietto Foro Romano-Palatino SUPER