Mirabilia

La Cavea del Colosseo e la Terrazza del Belvedere

Colosseo

L’ingresso al Colosseo era gratuito: gli appartenenti alle varie classi sociali entravano attraverso 76 archi con numeri incisi e rubricati in rosso, 29 dei quali sono ancora visibili lungo il prospetto settentrionale. Gli spettatori seguivano percorsi indicati sulle arcate interne, riportati anche sulle tessere a disposizione di ogni capofamiglia. L’assegnazione dei posti a sedere (loca) seguiva un rigido criterio gerarchico: la vista migliore si aveva dal palco imperiale, posto in corrispondenza dell’ingresso meridionale, sull’asse minore del monumento. Una vista eccellente era quella di cui potevano godere i senatori, per i quali erano riservati i posti più vicini all’arena. Il settore retrostante, o maenianum primum, era destinato ai cavalieri (equites), mentre i due settori del maenianum secundum accoglievano categorie sociali progressivamente meno elevate. I posti peggiori, per visibilità e scomodità di accesso, erano nel maenianum summum, il portico colonnato che coronava la cavea, provvisto di sedili lignei riservati alla plebe. È qui che si trova la terrazza del cosiddetto ‘Belvedere’ del III livello, dalla quale oggi è possibile ammirare la cavea dalle diverse altezze degli ordini superiori, raggiungendo le terrazze del III, IV e V livello.

Visita guidata