Museo Palatino

Le Erme femminili

Museo Palatino

Le erme femminili in marmo nero antico furono rinvenute nel 1869, da Pietro Rosa, nel criptoportico sottostante l’area sacra del Tempio di Apollo Palatino, voluto da Augusto dopo la vittoria di Azio su Antonio e Cleopatra. Sono state interpretate come danaidi, ovvero come tre delle cinquanta figlie di Danao re di Libia, che, forse insieme ad altrettante statue dei figli del fratello (il re Egitto), decoravano l’ampio portico affacciato sulla valle del Circo Massimo. Il braccio sollevato indica che portavano sulla testa un recipiente probabilmente bucato: la storia infatti narra che per aver ucciso i cugini, loro promessi sposi, furono condannate da Zeus a riempire un grande otre con il fondo forato. Molto probabilmente le sculture fanno parte di una produzione originale dell’epoca augustea, improntata a un classicismo eclettico che richiama lo stile arcaico. Esposte al Museo Palatino.

Acquista il biglietto Foro Palatino S.U.P.E.R.