Museo del Colosseo

Montacarichi e piattaforme

Nei sotterranei del Colosseo, lungo i corridoi erano alloggiati i montacarichi che permettevano la comunicazione, attraverso botole e piattaforme mobili, con il piano dell’arena, superando un dislivello di circa 6 metri.

Erano utilizzati per sollevare uomini, animali e apparati scenici durante l’allestimento degli spettacoli. Sui blocchi di tufo che costituiscono i muri divisori dei sotterranei, in alcuni casi, sono visibili ancora oggi gli incassi dove erano inserite le travi che dovevano sorreggere le strutture dei montacarichi.

Questi erano costituiti da piani mobili lignei che scorrevano entro guide e venivano azionati, tramite corde e carrucole, da un argano fissato al pavimento, consentendo anche l’apertura e l’innalzamento delle gabbie per gli animali.