Museo Palatino

Statua della Magna Mater in trono

Museo Palatino

La statua della Magna Mater (Grande Madre) fu rinvenuta nel 1872 da Pietro Rosa presso l’omonimo tempio sul Palatino, la cui fondazione si fa risalire al III secolo a.C. Grazie ai due leoni che erano ai lati del trono, la figura femminile è stata identificata con Cibele, divinità delle messi e delle sementi, personificazione della forza creatrice della Natura. Più probabilmente, tuttavia, dovrebbe trattarsi di una imperatrice o sacerdotessa ritratta “nelle vesti di” Magna Mater, in quanto sappiamo dalle fonti scritte che l’immagine della dea presente nel tempio era aniconica e rappresentata da una pietra nera (un frammento di meteorite?). Lo scultore della statua, databile al II secolo d.C., potrebbe essersi ispirato a un originale ateniese di V secolo a.C. attribuito ad Agoracrito se non addirittura al suo maestro Fidia. Esposta nel Museo Palatino.

Acquista il biglietto Foro Palatino S.U.P.E.R.