Museo Palatino

Statua di Vestale

La statua di Vestale, in marmo bianco e inserita su una base moderna, è stata ritrovata nel 1883 nel Foro Romano, nel complesso formato dalla Casa delle Vestali e dal tempio di Vesta. La scultura rappresenta una donna ancora giovane, con il capo velato e l’elaborata acconciatura a trecce sormontata da un sottile nastro tipica delle sacerdotesse consacrate a Vesta, con i capelli spartiti al centro e disposti in due bande che, sui lati della testa, arrivano a coprire in parte le orecchie. Il volto è caratterizzato da una bocca piccola e da occhi a mandorla ben distanziati. La donna indossa un chitone con le maniche fermato da una sottile cintura sotto il seno, cui si sovrappone un ampio mantello che si raccoglie intono al torace e il cui lembo arriva a coprire il capo. Secondo le caratteristiche tecniche e fisiognomiche l’opera viene datata nella prima età antonina (II secolo d.C.).