Pubblicazioni

Tempio di Venere e Roma


Alfonsina Russo, Martina Almonte, Ines Arletti (a cura di)
Miscellanea
Electa   ·   Roma 2021
ISBN: 9788892821859

Il volume edito da Electa celebra, con il Parco archeologico del Colosseo e Fendi, la restituzione alla collettività di uno dei monumenti più iconici dell’Impero Romano, dopo il completamento degli interventi di restauro e di valorizzazione del Tempio di Venere e Roma, frutto di una sponsorizzazione tecnica della Maison. Il più grande edificio templare della Roma antica deve la sua straordinarietà, oltre alle eccezionali dimensioni, all’originalità del disegno architettonico, che combinava le proporzioni e la spazialità ellenistica con l’urbanistica e la tecnica costruttiva romana, realizzando una forma del tutto innovativa. Il volume, nella copertina in tela grezza con la grafica laminata bronzo, vuole richiamare i colori fondamentali del monumento, il cui splendore si rivela sfogliando il ricco reportage fotografico realizzato da Stefano Castellani, che accosta immagini d’archivio a foto scattate durante e dopo le diverse fasi dei lavori di restauro, ma anche dell’eccezionale sfilata Fendi Couture ospitata nella cella di Venere a luglio 2019.

Il Tempio, iniziato da Adriano nel 121 d.C. e concluso sotto Antonino Pio intorno al 140 d.C., per le straordinarie dimensioni e per la ricchezza delle decorazioni architettoniche doveva essere uno degli edifici più monumentali della Roma antica. La pianta è caratterizzata dalla presenza di due celle, una dedicata alla dea Venere (cella verso il Colosseo) e l’altra alla dea Roma. Della prima rimane l’abside, mentre la seconda già dall’ VIII secolo venne occupata da un oratorio in onore dei Santi Pietro e Paolo, per poi divenire chiesa di Santa Maria Nova e, infine, dal XV secolo Santa Francesca Romana. La pubblicazione ripercorre la storia di questo iconico edificio, di cui oggi vediamo soprattutto la fase relativa agli interventi eseguiti da Massenzio nel 307 d.C., a seguito di un incendio che nel 283 d.C. distrusse parte della precedente struttura.